+34 976 20 50 50 | +34 689 742 756

Intervista a Nicola e Laura, due viaggiatori nel Mercato Medievale di Saragozza

E´arrivato Giugno a Saragoza e con lui il Gran Mercato Medievale delle Tre Culture, che in poche ore ha trasportato l’Hotel Sauce fino al XIII secolo, trasformandolo in un luogo di alloggio nel centro dell’antico quartiere cristiano. Perfino a quale tempo i nostri clienti si sarebbero alloggiati in una zona privilegiata, avrebbero potuto passeggiare nel vivacissimo souk arabo (oggi “Balcón de San Lazaro, appena attraversato il Ponte di Pietrea) o perdersi nelle intricate viuzze del quartiere Ebraico (rappresentato oggi dall’ “Arco del Dean” dietra la Cattedrale del La Seo) senza allontanarsi piú di due minuti dalla porta dell’Hotel

I 650 metri quadri di esposizione hanno visto quest’anno la partecipazione di piú di 100 tra artigiani, negozi, artisti di strada, spettacoli, gastronomia locale, danze e musiche orientali, teatro e 2 accampamenti militari, che hanno realizzato fedeli riproduzioni di antiche battaglie e duelli.

Piú di 200.000 persona hanno visitado il Mercato, qualcuna giunta da lontano, come Nicola e Laura, che tra la lista dei loro viaggi per il Mondo non si fanno mancare Il Mercato Medievale delle Tre Culture di Saragozza

Saragozza ha monumenti splendidi e locali pieni di gente dove si mangia benissimo spendendo poco

Ogni anno il Mercato Medievale vi fa tornare a Saragozza, che cosa vi attrae maggiormente di questo evento?

Il Mercato Medievale è stata una splendida sorpresa durante la prima visita di Saragozza. Il destino ha voluto che scegliessimo il weekend della manifestazione senza saperlo!!! Ci attrae e piace tantissimo il clima che si respira, l’aria gioiosa e serena ad ogni angolo..poi..si può dire?? Mangiare e bere in quantità senza svuotare il portafoglio! ;)

Siete persone che durante l’ anno destinano una significativa parte del loro tempo a viaggiare. Ci potete spiegare come vi riuscite a organizzare e come scegliete le vostre mete?

Non abbiamo un metodo particolare. Diciamo che abbiamo le nostre mete annuali, posti dove si torna perchè altrimenti la nostalgia sarebbe insopportabile. Teniamo monitorati prezzi degli hotel e dei voli, li sovrapponiamo ai nostri impegni e se siamo liberi quando qualità/prezzo hotel e voli sono buoni..bè..si prenota!!!

Cosa hanno in comune le mete che scegliete?

Sembra assurda la risposta, ma in comune non hanno praticamente nulla! Di solito amiamo dedicare pochi giorni o dei weekend alle città d’arte e alle capitali, mentre dedichiamo almeno una settimana quando vogliamo girare un’intera regione o una nazione.

Per esempio quest’estate dedicheremo quasi 2 settimane alla Scozia e alla Norvegia. L’anno scorso abbiamo dedicato una settimana alla nostra amatissima Islanda.

Siamo stati felicissimi di avervi nell’ Hotel Sauce giá da diversi anni di seguito. Cosa vi fa tornare ogni anno con noi?

Bè..siamo stati sempre trattati benissimo e con cortesia. La disponibilità dello staff è inarrivabile..e poi..avere trovato un grande amico come Giuseppe ci porta anche a tornare per salutare lui, oltre che per la città di Saragozza. E’ come tornare a trovare un gruppo di amici.

Saragozza é entrata nella vostra lista per tre anni consecutivi e sicuramente iniziate a conoscerla abbastanza bene. Cos’é che piú vi piace della cittá? Se doveste consigliarla ad un amico, cosa le direste?

La città ci piace molto perchè è viva, i suoi abitanti sono solari ed ospitali. Inoltre Saragozza ha monumenti splendidi e locali pieni di gente dove si mangia benissimo spendendo poco. Ad un amico direi senz’altro di visitarla a piedi, respirando l’atmosfera allegra che questa città possiede in ogni angolo.

Ed ora un paio di domande di rito in questa sezione:

Qual’é la cosa piú strana e divertente che vi é successa in un Hotel?

La cosa più divertente ci è capitata alla reception di un hotel a Reykjavik,in Islanda. Era praticamente l’alba e stavamo aspettando arrivasse il bus che ci avrebbe portato fuori per una bellissima escursione. Un ragazzo giovane decisamente ubriaco, ma non molesto, ha insistito per farsi delle foto con noi in pose decisamente da fuori di testa ( tipo linguacce e simili). Alla fine abbiamo fatto insieme una splendida foto con la mia inseparabile sciarpa del Napoli.

Che oggetto strano o particolare non puó mancare nella vostra valigia durante un viaggio?

La necessità di dover essere sempre e comunque in comunicazione con l’Italia e il fatto che scattiamo foto sia con le macchine fotografiche che coi cellulari ci porta sempre ad avere in valigia una discreta quantità di powerbank, ossia batterie portatili ricaricabili, sia per cellulari che per macchine fotografiche. Senza vergogna possiamo dire di aver scattato circa 1400 foto e aver girato una 50ina di video in Islanda l’anno scorso.

Ci vedremo di nuovo nell’Hotel Sauce durante il Mercato Medievale delle tre Culture del prossimo anno?

Se verremo a Saragozza sicuramente l’Hotel Sauce sarà la nostra prima scelta!!Statene certi!

 

Tags: , , , , ,